Calderone: una task force per incrementare la sicurezza del lavoro. Tavoli tecnici ogni quindici giorni

Calderone_task-force- ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

Infortuni sul lavoro: una task force governativa lavorerà a un patto sociale sulla sicurezza sul lavoro
Calderone avvia tavolo sulla sicurezza. “Urgente task force da parte del governo e delle parti sociali”

In una giornata in cui non sono mancati da incidenti nelle fabbriche e nei cantieri, la Ministra del Lavoro, Marina Calderone, ha tenuto presso il suo ministero, un tavolo sulla sicurezza per definire e delineare una strategia comune per contrastare i continui incidenti e le morti che quotidianamente si verificano nei luoghi di lavoro. Uno degli obiettivi è quello di rafforzare e diffondere la cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro che nel 2022 ha prodotto oltre 1000 infortuni mortali, “Una Strage infinita“.

All’incontro tra governo e parti sociali erano presenti, oltre alla ministra Calderone, i ministri Giuseppe Valditara per il Ministero dell’Istruzione e del Merito, Anna Maria Bernini per l’Università e la Ricerca, Orazio Schillaci per la Salute e Paolo Zangrillo della Funzione pubblica. Per la Cgil e la Uil erano presenti Maurizio Landini e Pierpaolo Bombardieri, il segretario generale dell`Ugl, Paolo Capone, e il segretario confederale della Cisl, Giorgio Graziani.

Ai sindacati datoriali e dei lavoratori è stata proposta la possibilità «di una task force» che dovrà mettere a punto le nuove misure per rafforzare il contrasto agli infortuni e alle morti sul posto di lavoro

La task force del Governo si riunirà ogni 15 giorni per affrontare argomenti specifici. Il prossimo incontro è stato fissato per il 26 gennaio e riguarderà una delle problematiche di maggior importanza, ovvero la tematica dell’alternanza scuola lavoro, un tema tornato al centro del dibattito dopo il caso del mancato riconoscimento dell’indennizzo ai genitori del giovane Giuseppe De Seta  rispetto al quale il governo si è impegnato a cambiare le norme sui risarcimenti INAIL per gli studenti che potrebbero rimanere gravemente infortunati, o perdere la vita durante il periodo di alternanza scuola-lavoro.

Si dovrà lavorare per giungere ad un patto sociale sulla sicurezza sul lavoro perché non è accettabile che anche una sola persona possa perdere la vita lavorando.  Nessuna perdita è accettabile. Al di là dei numeri c’è l’impegno a valorizzare la sicurezza finalizzata alla tutela e salvaguardia della salute di tutti i lavoratori, nessuno escluso. Seguiranno altri appuntamenti specifici, tra cui uno di approfondimento sull’agricoltura e un altro sull’edilizia, settori dove il rischio di infortuni è altissimo.

Redazione NotiziarioSicurezza.it: La Sicurezza Soprattutto

Print Friendly, PDF & Email

About the Author

a.d'avanzo.admin
Architetto libero professionista esperto in sicurezza e salute dei luoghi di lavoro.

Be the first to comment on "Calderone: una task force per incrementare la sicurezza del lavoro. Tavoli tecnici ogni quindici giorni"

Leave a comment