Condominio. Doveri e responsabilità per tutelare la vita dei lavoratori in quota

La sicurezza in quota è un argomento molto dibattuto, soprattutto per il ricco mondo normativo che lo circonda.

Il D.Lgs. 81/2008 ss.mm.ii. con l’art. 111 (Obblighi del datore di lavoro nell’uso di attrezzature per lavori in quota) ha introdotto su tutto il territorio nazionale l’obbligo di prevedere l’installazione di protezioni collettive o individuali laddove esista un rischio di caduta dall’alto. Diverse regioni hanno scelto di integrare la legge nazionale, già vincolante indipendentemente dagli obblighi normativi esistenti, approfondendo nel merito gli aspetti pratici (accessi, percorsi ecc.) o imponendo l’installazione di linee vita durante i lavori di ristrutturazioni e sugli edifici di nuova costruzione. Ciò al fine di garantire la sicurezza ad ogni operatore che acceda, transiti ed operi in copertura per le future manutenzioni.

Anche il condominio è interessato da obblighi e responsabilità disciplinate dal Testo Unico sulla Sicurezza, che coinvolgono in prima persona gli amministratori.
In particolare l’amministratore deve conoscere gli obblighi che riguardano il committente dei lavori nella scelta e nella verifica dell’idoneità professionale della ditta a cui si intende affidare i lavori.

In ogni occasione in cui vengano attuate manutenzioni ordinarie o straordinarie in un condominio, l’amministratore è infatti il diretto responsabile per la sicurezza degli addetti ai lavori.
Come disciplinato dagli articoli 15 e 90 del D.Lgs. 81/2008 e ss.mm.ii., il datore di lavoro, e in questo caso l’amministratore, ha il dovere di prevedere adeguate misure di protezione in caso di accesso alla copertura ed è il diretto responsabile in caso di incidente dovuto a caduta dall’alto nei casi in cui non siano state previste misure di protezione collettive o individuali (artt. 111 e 115 D. Lgs. 81/2008).
I sistemi anticaduta sono la misura di prevenzione e protezione per rendere sicuri in ogni momento accesso, transito ed esecuzione dei lavori sul tetti e garantiscono una tutela per i lavoratori e i committenti.

Per info e chiarimenti  tel. 3777056678

Be the first to comment on "Condominio. Doveri e responsabilità per tutelare la vita dei lavoratori in quota"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*