Napoli, sospesa attività edile per irregolarità dei ponteggi e lavoratori in nero

Napoli-ponteggio-irregolare

Napoli: sequestrato un cantiere, operaio in nero e ponteggi non in regola.
Nella mattinata di martedì 24 gennaio, il personale dell’Asl Napoli 1 Centro – U.O.C. Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro ed il personale dell’Ispettorato del Lavoro di via Vespucci, con il supporto della Polizia Locale del  unità operativa di Secondigliano, hanno effettuato attività di controllo sul territorio del quartiere di Secondigliano a Napoli.

Nel corso di tali attività ispettive, in un cantiere edile di Via Pintor, gli ispettori hanno denunciato il datore di lavoro di impresa edile e sospesa l’attività di cantiere. La sospensione, avvenuta ai sensi delle violazioni di cui all’art. 14 del d.lgs. 81/2008 nonché dell’allegato I dello stesso decreto, è stata determinata in virtù della constatazione di una serie di violazioni del norme antinfortunistiche ed in particolare della non corretta realizzazione del ponteggio metallico fisso il quale è stato montato non in rispondenza alla regola dell’arte. Il personale ispettivo, in considerazione di tali inadempienze ed in considerazione anche del rischio di caduta dall’alto, hanno apposto i sigilli al ponteggio ed imposto il divieto di utilizzo dello stesso. Nell’ambito dello stesso cantiere è stata inoltre accertata la presenza di un lavoratore non in regola per la cui violazione è stata adottata la sospensione del lavoratore fino alla regolarizzazione dello stesso con la prescrizione di tutti gli adempimenti in materia di sicurezza.

Redazione NotiziarioSicurezza.it: un pò di sicurezza in più!

Print Friendly, PDF & Email

Be the first to comment on "Napoli, sospesa attività edile per irregolarità dei ponteggi e lavoratori in nero"

Leave a comment