Infortunio mortale in provincia di ROMA. Giovane 23enne muore schiacciato dalle lastre di cemento del capannone

Infortunio-mortale-provincia-di-roma

Infortunio mortale in provincia di Roma.
Era originario di Collevecchio (Terni), il giovane lavoratore di 23 anni morto schiacciato da lastre di cemento, mentre  lavorava nell’area esterna di un capannone di una società di smaltimento e recupero rifiuti. L’incidente è avvenuto venerdì mattina nel comune di Fonte Nuova in via Stella Polare nei pressi della città di Roma.  Secondo le prime informazioni, il giovane 23enne alla guida di un mezzo meccanico avrebbe urtato alcuni pannelli strutturali del capannone, che si sarebbero distaccati e cadendo lo avrebbero colpito in pieno, schiacciando anche la cabina di un autocarro nelle vicinanze. Il giovane è purtroppo deceduto sul colpo ed i medici del 118 non hanno potuto far altro che costatarne la morte.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della stazione di Mentana mentre i VV.F. sono stati impegnati a rimuovere le parti strutturali pericolanti e mettere in sicurezza l’area. Il magistrato di turno ha disposto l’autopsia sul corpo del lavoratore, trasferito presso l’istituto di medicina legale del Policlinico Gemelli di Roma.

★★★★★ Redazione Notiziario Sicurezza ➡ Infortuni sul lavoro

 

Print Friendly, PDF & Email

Be the first to comment on "Infortunio mortale in provincia di ROMA. Giovane 23enne muore schiacciato dalle lastre di cemento del capannone"

Leave a comment