Infortunio sul lavoro: a Cessalto (TV) muore operaio di 43 anni in una cisterna di una azienda vinicola

infortunio sul lavoro corvezzo

Corvezzo infortunio sul lavoroInfortunio sul lavoro, un lavoratore 43enne muore asfissiato all’interno di una cisterna dell’azienda vinicola Corvezzo Winery srl nel trevigiano.

Erano le 11.30 circa di mercoledì 14 Dicembre, quando alla “Corvezzo” di Cessalto è morto un operaio albanese di 43 anni. Intervenuti sul posto i carabinieri, i vigili del fuoco, il medico e gli infermieri del Suem 118.
Secondo una prima ricostruzione delle indagini condotte dagli ispettori del nucleo Spisal dell’Ulss 2 intervenuti sul posto insieme  ai carabinieri della compagnia locale ed i Vigili del Fuoco del distaccamento di Motta di Livenza, l’operaio Dritan Mecaj di origini albanese ma residente in Italia dal 1992 , è rimasto soffocato mentre lavorava all’interno di una cisterna in acciaio, in autoclave generalmente utilizzata per stivare il vino. Fatali le esalazioni chimiche delle sostanze contenute.  Dritan Mecaj, lavorava per la Corvezzo Winery da molti anni padre di un bambino di 11 anni era sposato con una connazionale. «Siamo rimasti molto colpiti, era un grande lavoratore»: ha detto il sindaco di Cessalto, Emanuele Crosato di Cessalto.

★★★★★ Redazione Notiziario Sicurezza ➡ Infortuni sul lavoro

 

Print Friendly, PDF & Email