Senigallia: gravissime le condizioni di un operaio di Nola, investito dal furgone di un collega

Grave infortunio sul lavoro questa mattina sull’autostrada A14 per un operaio di Nola che è stato investito dal furgone aziendale che procedeva in retromarcia durante le operazioni di discerbamento. 
L’operaio si trova ora ricoverato all’ospedale di Torrette in prognosi riservata. L’incidente è avvenuto attorno alle 8,30 al km 195+600, tra i caselli di Montemarciano e Senigallia.

Secondo una prima ricostruzione della Polizia autostradale di Fano, prontamente intervenuta sul posto, il 31enne è stato centrato in pieno dal furgone guidato dal collega di 36 anni di origine marocchine. Subito sono stati allertati i soccorsi. In zona è atterrata l’eliambulanza del 118 per soccorrere il giovane 31enne, trasferito al pronto soccorso dell’ospedale in codice rosso. Le condizioni del lavoratore sono apparse da subito molto gravi, tanto che i medici lo hanno ricoverato in prognosi riservata a causa dei traumi da schiacciamento subiti. All’ospedale, è stato portato anche il collega marocchino per un malore subito a seguito dello shock ricevuto. L’esatta dinamica dell’incidente è tutt’ora in fase di ricostruzione da parte del personale della Polizia Stradale.

Be the first to comment on "Senigallia: gravissime le condizioni di un operaio di Nola, investito dal furgone di un collega"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*