Sicurezza e legalità. Strage della funivia del Mottarone

Strage della funivia del Mottarone

Il libero mercato implica necessariamente il rischio d’impresa e la competizione tra imprese per ridurre i costi e incrementare i ricavi, cosa che si può fare in modo lecito oppure illecito: ci sono imprenditori, la stragrande maggioranza, che consapevolmente o no, agisce in modo eticamente orientato, e tiene sotto controllo i rischi senza concedere nulla alle prassi pericolose, e c’è qualcun altro, una piccola minoranza, che per i motivi più vari, in primo luogo massimizzare illecitamente i ricavi, agisce senza scrupoli, mettendo volontariamente a rischio la sicurezza individuale e collettiva: questi rappresentano un pericolo grave per la società che va contrastato in ogni modo.

by Rolando Dubini 

About the Author

Rolando Dubini
Avvocato Foro Milano, Cassazionista, diritto penale del Lavoro.

Be the first to comment on "Sicurezza e legalità. Strage della funivia del Mottarone"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*